Il Piano Nazionale Industria 4.0 prevede importanti agevolazioni fiscali

Il Piano Nazionale Industria 4.0 prevede di  favorire lo sviluppo tecnologico, digitale ed innovativo delle imprese italiane incentivandole ad investire in beni strumentali materiali nuovi e in beni immateriali come software e sistemi IT.

Il Ministero ha introdotto quindi nella Legge di Bilancio 2017 l’iper ammortamento e il super ammortamento (già attivo nel 2016 e prorogato per il 2017) sui beni acquistati.

IPER AMMORTAMENTO al 250%:

Supervalutazione del 250% degli investimenti in beni materiali strumentali nuovi ad elevato contenuto tecnologico (Allegato A, art. 232/2016): sono ammessi gli acquisti di strumentazioni, dispositivi e tecnologie idonei alla trasformazione digitale e tecnologica dell’impresa.

I beni strumentali acquistati devono essere interconnessi al sistema informatico aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura( es: scambio di informazioni con sistemi gestionali, sistemi di automazione industriale,diversi siti di produzione, supply chain, ecc…)

Ciò vuol dire che i anche software necessari al funzionamento di un macchinario o forniti con lo stesso  sono da considerarsi facenti parte del macchinario e di conseguenza usufruiscono dell’agevolazione dell’iper ammortamento.

SUPER AMMORTAMENTO al 140%:

Supervalutazione del 140% degli investimenti in beni materiali strumentali nuovi acquistati.

Sono ammessi anche gli acquisti di beni strumentali immateriali come ad esempio software stand alone, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni  purchè l’azienda benefici dell’iper ammortamento su investimenti in beni materiali. (Allegato B, art. 232/2016)

Come si accede:

Tutti i titolari di reddito d’impresa e di lavoro autonomo* possono accedere all’iper ammortamento e al super ammortamento in maniera automatica in fase di redazione di bilancio e tramite autocertificazione.

Si ha diritto al beneficio fiscale se si effettua l’ordine e il pagamento di almeno il 20% del bene acquistato entro il 31 dicembre 2017 con consegna avvenuta entro il 30 giugno 2018.

(*tranne coloro che operano in regime forfettario)

 

 

 

Share This